"VI SUPPLICO: CONVERTITEVI!" (REGINA DELLA PACE-MEDJUGORJE)

Mese: Novembre 2021 Pagina 1 di 12

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE

SATANA VINCE CON LA PAURA

Cari amici ,

satana riesce a conquistare i cuori riempendoli di paura. Esibendo la sua forza malvagia ci disarma e può stabilirsi da vincitore nella nostra vita.

E’ un cane che abbaia, mostrando i denti e protendendo le fauci, ma non può mordere se noi non vogliamo. Basta un no secco, per allontanarlo.

La sua è una falsa forza, come ci insegna la Regina della pace. La sua voglia di divorarci si deve fermare se noi non lo temiamo e non lo ascoltiamo.

Per quanto sia malvagio, esso stesso è un pauroso, come si vede negli esorcismi. Basta un po’ di acqua benedetta per metterlo in fuga.

La forza di satana, come quella dei suoi emissari, è quella che noi diamo loro. Si avvicinano se noi tremiamo, ci inseguono se noi fuggiamo, ci sbranano se noi porgiamo il collo.

Ma se noi ricorriamo alla potenza di Dio e ci armiamo dei nomi di Gesù e Maria, la serpe infernale fugge e si rintana nel suo nascondiglio.

In questo tempo, in cui il drago è sciolto dalle catene, sta facendo di tutto per impaurirci col suo esercito di mercenari e per farci gettare la spugna senza combattere.

In realtà è un pagliaccio e i suoi sono un esercito di vigliacchi a pagamento. Ti basta la corona del Rosario in mano per farli tremare.

Guardali come Davide ha guardato Golia e ti basterà la fionda e un sasso per ottenere la vittoria, dopo aver invocato il nome del Signore.

“Se siete miei vincerete”, ci ha assicurato la Regina della pace. Maria è la nuova Giuditta che ha tagliato la testa al tiranno. Noi, suoi figli, impariamo dal suo coraggio.

Vostro Padre Livio

L’ATTACCO AL CUORE DELLA FEDE

Editoriale_20211112

FACEBOOK: https://www.facebook.com/radiomaria/videos/239572428272136/?extid=NS-UNK-UNK-UNK-IOS_GK0T-GK1C&ref=sharing

UNO SGUARDO DI FEDE SULL’ATTUALITA’

Pensiero Spirituale di riflessione sul “grande reset” in atto

Il messaggio da Medjugorje di oggi - 25 novembre: Senza Dio non avrete  futuro - Papaboys 3.0

Cari amici,

alla luce di quanto appreso dai giornali odierni è necessario denunciare che è in atto un grande “reset”, che non è solamente un fatto di trasformazione sociale, economica e politica. È soprattutto un evento di trasformazione culturale.

Visto nell’ottica delle parole dei messaggi della Regina della pace, altro non è che il tentativo di eliminare il cristianesimo per sostituirlo con la nuova religione che mette l’uomo al posto di Dio.

Secondo questa ideologia bisogna cancellare il passato cristiano, in tutte le sue espressioni, perfino quelle linguistiche. Deve essere eliminato perché è iniziata la nuova era, quella dell’uomo-Dio!

Questo è un tentativo (ormai in fase di realizzazione) ben chiaro di costruire un mondo nuovo senza Dio. La Madonna ha detto che questo piano è arrivato al termine.

Stanno cercando di convincere quei pochi che sono rimasti ancorati alla fede cristiana e – attraverso la capacità di penetrazione che hanno i mass media al servizio – inculcare la loro ideologia, eliminando qualsiasi possibilità di incontrare la fede cristiana (niente Battesimo, niente nomi cristiani, nessun riferimento a Gesù fin dalla scuola dell’infanzia). In questo modo si educherebbe l’uomo secondo i nuovi lumi, le nuove conquiste culturali. Questo è il progetto che stanno realizzando i produttori del pensiero unico!

Se non trovano resistenza nella nostra fede, fanno di noi un gregge di pecoroni!

Cosa sarebbe una persona che non sa più chi è, da dove viene, dove va? In questo vuoto interiore totale che cosa resta dell’uomo?

I promotori del pensiero unico stanno accelerando perché la loro ideologia si diffonda il più capillarmente possibile. Hanno sfruttato anche la pandemia per costruire una nuova società dal punto di vista culturale, oltre che politico ed economico (mammona al primo posto!!!)

Alla realizzazione completa di questo progetto e manca pochissimo. 

Questo è il mondo nel quale dovremmo essere felici?

Ecco la sentenza del Cielo: per questo mondo senza Dio non c’è né felicità, né futuro, né vita eterna. (Messaggio del 6 agosto 2021)

Accogliamo l’appello materno della Regina della pace, non perdiamo tempo. Affrettiamoci a convertirci e a tornare a Dio.

Padre Livio:  “La lettura spirituale della cronaca e della storia”

☕IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P. LIVIO☕

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, attività all'aperto e il seguente testo "IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P. LIVIO 30 Novembre 'Auguriamo Buon Natale a chi ci vuole bene ea chi ci vuol male""

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE

SENZA UMILTA’ NON C’E’ SANTITA’

Caro amico,

l’umiltà è il terreno sul quale crescono tutte le virtù. Ma si tratta di un terreno raro, perché l’umiltà ha molteplici caricature.

Tuttavia quando incontri una persona umile, rimani colpito per lo splendore discreto che emana dall’anima e che si manifesta nei tratti del volto, nello sguardo e in tutto il suo aspetto.

Per diventare umili non è necessario disprezzare se stessi o sminuire ciò che noi siamo. Fa parte dell’umiltà l’essere consapevoli della propria dignità.

Il primo passo sulla via dell’umiltà è di riconoscere che sei una creatura che l’Onnipotente ha tratto dal nulla e che tutto ciò che hai è un dono del suo amore.

Nei rapporti con Dio la persona umile chiede e ringrazia, obbedisce e si fida, si pente e chiede perdono, si rialza e riprende il cammino.

Nei rapporti col prossimo la persona umile non si impone ma si propone, non giudica e non condanna, ma scusa, ama e prega.

L’umiltà predilige la discrezione e il nascondimento, non cerca le vanità, le glorie effimere, i falsi riconoscimenti, le promozioni concordate.

L’umile sopporta di essere ignorato, persino di essere sottovalutato, disprezzato e calunniato. Lui sa ciò che gli uomini hanno fatto al Figlio di Dio.

L’umiltà è felice, perché chi è umile sa di essere il prediletto dell’ Altissimo e un figlio che riflette il volto della Madre, l’Ancella del Signore.

Vostro Padre Livio

LETTURA CRISTIANA DELLA CRONACA E DELLA STORIA

UNO SGUARDO DI FEDE SULL’ATTUALITA’

Pensiero Spirituale di riflessione sull’inizio dell’Avvento

Prima Domenica di Avvento (ANNO B) – Parrocchia di Serravalle Scrivia (AL)

Cari amici,

in questo tempo d’Avvento dobbiamo guardarci dentro e chiederci che cosa vuole dirci Dio attraverso questa pandemia che stata permessa dalla volontà di Dio che governa il mondo per il nostro bene.

Siamo una generazione che ha abbandonato la fede cristiana per abbracciare una visione della vita atea e materialistica, fondata su una pseudoscienza evoluzionistica che riduce l’uomo ad un animale. Siccome siamo accecati da questa visione, non ci siamo ancora resi conto della misura della gravità dell’aver rimosso il Dio dell’Amore dalla prospettiva della vita.

Questa generazione ha abbandonato il Dio della pace e dell’amore e vive come se non ci fosse. Le conseguenze dell’ateismo sono tremende. La condizione esistenziale delle persone è molto peggiorata col dilagare del nuovo totalitarismo: senza Dio non c’è morale, non c’è dignità, non c’è libertà.

La vita senza Dio porta a una degradazione umana, spirituale e morale che è irrefrenabile.

Senza Dio tutto muore, è come se sparisse il sole. Man mano che questa visione atea e materialistica della vita si andava diffondendo, lentamente sono cresciuti l’iniquità, il peccato, la prepotenza e i rapporti umani sono andati via via degradandosi.

Quello di cui non si vuole prendere consapevolezza è la malattia esistenziale che sta contagiando gli esseri umani: la gente è diventata più cattiva, il peccato regna! Persa la prospettiva dell’eternità e immersi nell’ideologia che con la morte finisce tutto, gli uomini si concentrano unicamente sul passaggio terreno e diventano egoisti, famelici, prepotenti, cattivi, invidiosi. Non c’è carità, non c’è bontà, non c’è misericordia.

La Madonna, con la sua bontà materna e con il suo dolce amore rivolto a tutti, non ha mai mancato di ammonirci dai mali del mondo: l’odio, la guerra, la morte spirituale della anime, la confusione, l’agitazione, la presunzione, il paganesimo.

È l’abbandono di Dio la causa della cattiveria nel mondo. Dio fa crescere il bene, la bontà, la capacità di perdonare. Senza la Luce vera che illumina la mente e guarisce, è chiaro che il male dentro i cuori prospera!

In quante occasioni la Regina della pace ha descritto l’abisso in cui siamo precipitati e il motivo della sua presenza è proprio la nostra salvezza.

La Madonna ci indica che la medicina che ci fa guarire dalla pandemia spirituale è il ritorno a Dio, accogliamo questo suo suggerimento accorato e materno!

Padre Livio:  “La lettura spirituale della cronaca e della storia”

☕IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P. LIVIO☕

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 5 persone e il seguente testo "IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P. LIVIO 29 Novembre "Con aiuto della Provvidenza va avanti la diligenza""

🕯P.LIVIO IN VIDEO DIRETTA DALLA NOSTRA CAPPELLA PER PENSIERO FESTIVO E BENEDIZIONE PRIMA DOMENICA DI AVVENTO🕯💫

☕IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P. LIVIO☕

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P LIVIO 27 Novembre "Dio vede, Dio provvede: è sereno chi ha la fede""

Pagina 1 di 12

Radio Maria APS - Via Milano 12, 22036 Erba (Co) - CF 94023530150 - Powered by WordPress

Privacy policy