"VI SUPPLICO: CONVERTITEVI!" (REGINA DELLA PACE-MEDJUGORJE)

Mese: Gennaio 2023 Pagina 1 di 14

✨🟢LIVE🟢DALLA NOSTRA CAPPELLA ⭐️P.LIVIO COMMENTA IL VANGELO FESTVO

FACEBOOK:

https://www.facebook.com/radiomaria/videos/919842689387122

🌟🖊️CI SCRIVONO🖊️🌟    

La  distruzione di gran parte del mondo appare certa

Caro Padre Livio,

Le sottopongo qualche riflessione.

Non sono così d’accordo con Lei sul fatto che la Madonna salverà il mondo dalla distruzione. 

In realtà, la Madonna ci ha detto l’esatto contrario in diverse contesti importanti.

Ad Akita, la Madonna dice testualmente che “Il fuoco cadrà dal cielo e spazzerà via una gran parte dell’umanità. […] I sopravvissuti si troveranno così afflitti che invidieranno i morti!”. Attenzione al termine “spazzerà via”, che significa polverizzare, annullare, annientare!

Anche la Beata Suor Elena Aiello nelle sue profezie, contiene dei riferimenti alla distruzione dell’umanità. Gesù le dice nell’Aprile del ’52: “fuoco mai visto scenderà sulla terra e gran parte dell’umanità sarà distrutta… Quelli che resteranno troveranno nella mia protezione la misericordia di Dio, mentre tutti coloro che non vogliono pentirsi delle loro colpe periranno in un mare di fuoco!… La Russia sarà quasi completamente bruciata. Anche altre nazioni scompariranno. L’Italia sarà salvata in parte per il Papa”.

E ancora nel ’59: “Il Materialismo avanza veloce in tutte le nazioni e continua la sua marcia segnata di sangue e di morte!… Se gli uomini non torneranno a Dio, verrà una grande guerra da est a ovest, guerra di terrore e di morte, ed infine il fuoco purificatore cadrà dal cielo come fiocchi di neve su tutti i popoli e una gran parte dell’umanità rimarrà distrutta”.

D’altra parte, anche Gesù parla di una cosa simile a un diluvio (ma questa volta di fuoco) dove gran parte dell’umanità viene distrutta e annientata.

Ne parla una volta dicendo che: “Come avvenne al tempo di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell’uomo: mangiavano, bevevano, si ammogliavano e si maritavano, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca e venne il diluvio e li fece perire tutti”. (Lc 17,26)

Ma ne parla ancora una volta, quando dice: “Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subìto tale sorte? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. O quelle diciotto persone, sulle quali crollò la torre di Sìloe e le uccise, credete che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo”……………………..

Per le ragioni esposte, la distruzione di gran parte del mondo appare certa.

Non so pertanto, se l’espressione “Trionfo del cuore immacolato di Maria” coincida effettivamente con un mondo simile a un giardino. Probabilmente invece, si riferisce a un trionfo nei cuori. Gli uomini cioè, dinanzi all’immane distruzione provocata dalle proprie mani, cambieranno il loro cuore. Forse in questo senso dev’essere intesa quell’espressione…

La verità é che la realtà, nella sua complessità, ci sfugge…

La abbraccio con affetto Padre Livio.

David

Caro David,

sono d’accordo con la tua affermazione finale e  cioè che “la realtà   nella sua complessità ci sfugge”.

La presenza della  Madonna in tutto il tempo dei segreti e  oltre  è  una grazia  immensa,  che ci  incoraggia e ci invita  alla  speranza.

Credo che  quanto accadrà  nel tempo dei segreti dipenderà  molto  dalla nostra  fermezza  nell’adesione a Dio, amato sopra  ogni cosa.

Ci  deve  confortare la  serenità  dei veggenti di Medjugorje. Mirjana,  che  li  deve comunicare attraverso un Sacerdote,  ne  ha dato  una interpretazione decisamente  salvifica nel suo libro autobiografico:

Non posso rivelare molto sui segreti, ma posso dire questo: la Madonna ha deciso di cambiare il mondo. Non è venuta ad annunciare la nostra distruzione, ma per salvarci, e con suo Figlio trionferà sul male.” (p. 148)

Ave Maria

Padre  Livio

BUONA DOMENICA

QUARTA   DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

 Cari  amici di Radio Maria  Buona   Domenica!

Siamo in  passaggio storico in cui la   fede  si dissolve, la  presenza alla  S.  Messa  domenicale  si assottiglia e si ha quasi l’impressione che il  Cristianesimo abbia  i  giorni contati.

L’uomo moderno  non vuole Dio” ha  detto la Regina della pace nel  suo ultimo messaggio  ed  è  per  questo che “l’umanità va verso la   perdizione.”

Eppure la  Chiesa,  per quanto ferita   e tradita,  resiste, come  la barca  di Pietro nella  tempesta,  perché  “Mio Figlio le  ha dato un Cuore.  L’Eucaristia”,  ci ha svelato  la Madonna.

Il  segreto per  conservare e  rafforzare la fede in questi tempi di rifiuti e di rinnegamenti, è  la  partecipazione alla S.  Messa  domenicale  e,  se  possibile, quotidiana, come la Regina della pace ha voluto che fosse  a Medjugorje.

Partecipando alla S.  Messa, riviviamo in noi stessi il  mistero della Redenzione con tutta la Chiesa,  e  siamo sempre più  uniti a Cristo risorto,  vincitore del male e della  morte.

Nessuna  preghiera, per  quando possa infiammare  il  cuore,  può sostituire  l’Eucaristia:  “Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo”.

Facciamo della Santa  Messa  il cardine della  nostra  settimana  e l’appuntamento   più importante al quale  non mancare,  salvo impedimenti plausibili.

Oggi il vangelo ci propone il  Discorso sulla  montagna, con la proclamazione delle  beatitudini. Solo Gesù e Maria sono l’immagine viva delle beatitudini evangeliche.  Noi scegliamone una e  cerchiamo di modellarci su di essa.  Le  altre  seguiranno, con la grazia dello Spirito Santo.

Vostro Padre  Livio


Vangelo (Mt 5,1-12°)

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli»

Mirijana ci assicura  che Cristo vincerà

🌟🖊️CI SCRIVONO🖊️🌟    

Il Cuore Immacolato vincerà

Caro padre Livio, 

le mando il link di un video di Mirjana di alcuni anni fa mentre risponde alle domande dei pellegrini. Spero possa vederlo perché proprio una donna le domanda se Cristo vincerà e lei da una risposta bellissima!… magari lo conosce già.

Nonostante le nubi si addensino non temo il futuro eppure ho due figli adolescenti e lontani dalla fede. 

Ho una certezza dentro che è più forte la certezza della vita eterna. 

E poi sempre mi ricordo le parole di Mirjana sui segreti  “chi sente Dio come padre e la Madonna come madre non ha nulla da temere”. 

E se non bastasse ci sono le parole di Gesù a Santa Faustina Kowalska sulla Misericordia che avrebbero ricevuto già se questa terra  e poi nell’eternita’ le anime che avessero recitato la coroncina alla Divina Misericordia.

Purtroppo quando ci pieghiamo su noi stessi ci dimentichiamo che siamo figli del Dio dell’impossibile, guardiamo le cose secondo logiche umane e ci sembra di non avere via d’uscita.

Questo mondo senza Dio ti fa sentire  in trappola chiuso in una prigione in attesa della fine. Almeno a me a volte capita di trovarmi nel buio più completo e devo fare continui atti di fede per rivedere la luce… Perché questa tenebra che ci circonda e sempre cerca di afferrarci copre tutto e trasforma le certezze di fede in favole o credenze, le svuota completamente di Verità. 

Ma perseverando nella lotta la Luce torna a splendere, un altro ostacolo è superato e la meta un po’ più vicina. 

Uniti nella preghiera. 

Ave Maria 

Veronica 

Cara Veronica,

la  ringrazio per la sua  bella testimonianza di fede e di fiducia. La fede  è anche  lotta, in particolare quando le  tenebre che ci avvolgono cercano di afferrarci.

Il  dono della  presenza di Maria  è così grande da  fugare tutte le paure e da farci vincere tutte  le battaglie.

Sono certo che  le  sue  parole  saranno di grande aiuto a tante anime.

Ave  Maria

Padre  Livio

COMMENTO AL MESSAGGIO DELLA REGINA DELLA  PACE (25 gennaio 2023)

“Voi figlioli siete  la mia speranza”

Cari amici,

La  Madonna ha iniziato il  messaggio come  all’inizio dell’invasione dell’Ucraina, il 24 Febbraio 2022, con  una accorato appello a pregare con Lei  per la  pace,  perché  Satana  “vuole  la guerra e  l’odio nei cuori e nelle nazioni”. 

Infatti la guerra tende a  prolungarsi e ad estendersi, mentre,  come ci ricorda in  ogni  occasione il Santo Padre, il popolo Ucraino è sottoposto a privazioni e a sofferenze crudeli.

Le  nostre armi per  ottenere il  dono della pace sono la  preghiera,  i sacrifici,  il digiuno e la penitenza. Tutti quelli che hanno risposto alla chiamata diventino intercessori di  pace, con  la testimonianza e con  la vita.

Tuttavia il cuore del  messaggio è   la tragica  situazione spirituale  dell’umanità  che,  “ha deciso per  la morte”,  come aveva  rivelato  nel messaggio  dell’Ottobre  scorso.

Infatti “il futuro è al bivio , perché  l’uomo moderno non  vuole Dio” e  per questo motivo ”l’umanità  va  verso la  perdizione”.

La  Madonna già in altre  occasioni ci aveva  ammonito severamente con espressioni similari, ma mai lo aveva  fatto con parole così chiare  e  incisive.

In particolare  nei paesi di antica cristianità, la  maggioranza delle  persone ha abbandonato la  fede in  Gesù Cristo ed ha seguito la nuova religione  modernista,  che  mette l’uomo  al  posto  di Dio,  sostituendo  il cristianesimo col  nuovo paganesimo.

La  Madonna è  stata instancabile,  in particolare  nel  nuovo millennio,  nell’ammonirci  che per  “un mondo senza  Dio”,  non c è né futuro né salvezza eterna.

Solo un piccolo numero di persone  l’ha ascoltata,  mentre  un numero enorme non l’ha  neppure  presa  in considerazione, come Lei stessa  ha affermato.

Tuttavia la Madonna  è  presente con  le sue apparizioni quotidiane e  porta   avanti il suo piano di salvezza, fino  ad  arrivare  al trionfo del  suo Cuore Immacolato,  come aveva promesso a  Fatima.

Per questo  si  rivolge  a noi con  parole  che ci coinvolgono e  ci commuovono:  “Voi, Figlioli, siete  la  mia speranza”. La  Madre ha bisogno della risposta generosa dei suoi figli per vincere la  grande  battaglia contro  “satana sciolto dalla  catene”.

Nel medesimo tempo la Madonna  è  la nostra speranza  e la certezza della vittoria futura.  La sua  promessa dobbiamo coltivarla  nei nostri cuori: ”Se siete miei vincerete” .

Vostro  Padre  Livio

UNO SGUARDO DI FEDE SULL’ATTUALITA’

Pensiero Spirituale sul messaggio della Regina della pace del 25 gennaio 2023

Cari amici,

nell’ultimo messaggio (25 gennaio 2023) la Madonna ha detto: «Voi, figlioli, siete la mia speranza».            
Si tratta di un’espressione curiosa perché la Regina della pace ci ha rivolto delle parole che noi normalmente rivolgiamo a Lei, la Madonna è veramente la nostra speranza.

Viviamo in un periodo storico dove sembra non esserci via d’uscita e sicuramente nessun essere umano potrà risolvere i problemi gravissimi che ci circondano. In questo contesto di grande difficoltà in cui il mondo si trova, quindi a rischio di autodistruzione, unito al fatto che siamo in una situazione di catastrofe spirituale che la Madonna non manca di sottolineare, noi ci rivolgiamo alla Maria chiamandola “speranza nostra”. Lei è la nostra speranza, è la sola in grado di portarci fuori dall’abisso verso il quale stiamo andando velocemente.     
La Salve Regina è una bellissima preghiera con cui rivolgiamo alla Madonna parole bellissime esplicitando che Lei è la nostra speranza.

Salve, Regina,
madre di misericordia,
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A te ricorriamo,
esuli figli di Eva;
a te sospiriamo, gementi e
piangenti in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia,
o dolce Vergine Maria!

In questo messaggio la Madonna ha detto a noi che siamo la sua speranza. È una frase molto forte e richiama un’altra espressione significativa “aiutatemi ad aiutarvi”.

La Madonna da una parte e il principe di questo mondo dall’altra, per realizzare i loro piani hanno bisogno degli uomini.
Nel corso della Storia, il diavolo cerca di realizzare il suo piano e distruggere la Chiesa attraverso gli uomini nemici della Chiesa.

Dio da una parte, la cui onnipotenza si realizza sempre pur lasciando gli uomini liberi di prendere le proprie decisioni, il diavolo dall’altra, con la libertà concessagli da Dio, attraverso la collaborazione degli uomini cercano di realizzare il proprio progetto.

Cristo con Maria e le schiere celesti pregano, intervengono per spronare e salvare le anime. Anche la Chiesa è strumento umano e divino nel medesimo tempo di cui Dio si serve per salvare le anime. Nel medesimo tempo, il diavolo fa la stessa cosa. Per dannare le anime, ha bisogno dell’aiuto degli uomini che si prestano consapevolmente o meno a collaborare con lui.

Senz’altro la Storia della Chiesa è costellata di tanti Santi, uomini e donne di buona volontà ma anche di interventi soprannaturali che Dio fa per salvare le anime e il mondo. Anche il potere delle tenebre realizza le sue conquiste false e menzognere proprio per perdere le anime.

Comprendiamo allora perché la Madonna ha detto: «Voi siete la mia speranza». È attraverso di noi che la Madonna realizza il trionfo del Suo Cuore Immacolato che ha due componenti, che sono sempre presenti nei Suoi messaggi.  

La prima componente è senza dubbio la salvezza eterna della anime che possiamo realizzare con la nostra preghiera partecipata a quella della Madonna. Anche il diavolo ha lo stesso progetto, ma inverso, vuole portare le anime all’inferno.

La seconda componente è un futuro di pace per l’umanità. L’altra componente del progetto del diavolo è contrapposta ed è la distruzione dell’opera stessa della Creazione e della Redenzione.   
È vero, allora, che la Madonna è la nostra speranza ed è vero che noi siamo la Sua speranza. Fin dall’inizio delle apparizioni, nella sua infinita bontà la Madonna ci ha rivelato l’esito finale: il Suo Cuore Immacolato Trionferà. Se saremo suoi vinceremo.   
Da “La Lettura cristiana della cronaca e della Storia”

☕IL CAFFEINO QUOTIDIANO DI P. LIVIO☕

🔴LIVE VIDEO🔴LETTURA CRISTIANA DELLA CRONACA E DELLA STORIA

Loading the player...

🌟🖊️CI SCRIVONO🖊️🌟    

“L’umanità va verso la  perdizione”

Carissimo  Padre  Livio,

la  ringrazio per  l’ampio approfondimento che ha dato all’ultimo messaggio della Regina della pace.

Ciò che  mi ha impressionato è  la  situazione drammatica dell’umanità dal punto di vista spirituale,

sintetizzata in due inequivocabili espressioni:

“L’uomo moderno non vuole Dio”.

Perciò  l’umanità  va  verso la morte spirituale”

Mi chiedo come noi,  apostoli di Maria, che siamo una  piccola  minoranza, 

possiamo cambiare una situazione  nella  quale veramente “Satana Regna”.

Possiamo aspettarci  che  nel tempo dei segreti, durante  il quale sarà  la Madonna a  indicarci la via della  salvezza, la  maggioranza  delle  persone si schieri  dalla   parte  giusta?

Dio ti benedica sempre caro Padre

Patrizia

Cara Patrizia,

nell’ultimo messaggio  la  Madonna ci messo davanti una situazione del mondo nella quale satana miete  le  anime,  perché  abbiamo rifiutato  la fede e la  Croce, ci siamo persi e siamo diventati pagani.

La  Madonna da tempo cerca di aprici gli occhi sulla catastrofe spirituale dell’umanità.

Lo fa perché noi abbiamo a reagire e a metterci a sua disposizione.

Quale  sarà  il bilancio finale?

Vicka di Medjugorje lo riferisce nel libro- intervista con Fra Janko Bubalo:

“La Madonna ci ha detto che è in atto un grande combattimento fra Satana e suo Figlio.

Suo Figlio vincerà, ma  anche satana avrà la sua  parte”.

Alla fine ognuno dovrà fare  la sua scelta  con  la  quale determinerà  il suo destino eterno.

Ave Maria

Padre  Livio

Pagina 1 di 14

Radio Maria APS - Via Milano 12, 22036 Erba (Co) - CF 94023530150

Privacy policy