SATANA  VUOLE  CHE LE  ANIME SI ARRENDANO

Cari amici,

il pericolo più  insidioso che i credenti devono affrontare, in questo tempo di assalto del male,  è quello  di gettare la  spugna e alzare  le  mani in segno di resa.

Che  cosa avviene quando ci stanchiamo di  pregare, di combattere  e  di sperare  e cominciamo a valutare la possibilità di abbandonare  la lotta nella  speranza che il nemico sia clemente?

Forse  la guerra feroce e spietata  che abbiamo sotto gli occhi ci aiuta a capire che nel combattimento spirituale  non  bisogna mai cedere per nessuna ragione, perché il nemico non punta solo a prevalere ma a distruggere.

Anche  nelle guerre  peggiori,  quelle in cui non si fanno prigionieri,  c’è sempre  la  possibilità  remota di sfuggire all’ineluttabile e di aver salva  la vita.

Nel  combattimento spirituale il cedimento e la resa comportano sempre la peggiore delle  morti, perché satana si impadronisce della tua  anima e la divora, trasformandola  in una  parte  di se stesso.

Per  quanto la tua vita sia  compromessa col  male, per quanto siano numerose  le cadute, per quanto grande sia la tua debolezza, non cedere mai al nemico della tua anima.

Anche se l’infida serpe   è riuscita ad avvolgerti nelle sue spire, anche se ti sta togliendo il respiro,  anche se si è impadronita del  tuo libero arbitrio tu, nel fondo del tuo cuore, guardala con disprezzo e non accettare il suo bacio  mortale.

Potrai essere suo prigioniero, legato a un guinzaglio col quale ti trascina dove  vuole, utilizzato come sicario per i suoi delitti, persino iscritto al suo libro paga, ma non sarai mai suo se  tieni vivi la tua avversione e il tuo disprezzo.

Non consegnargli mai quella fortezza inespugnabile che c’è  nel fondo del tuo cuore, che l’Onnipotente si è riservata per sé, e che è la tua estrema possibilità  di salvezza.

Potrai perdere tutte la battaglie contro il maligno, ma non riuscirà  mai a prevalere  se non  smetterai di combattere,  se non gli tenderai la  mano,  se  continuerai a odiarlo.

Hai mai pensato che cosa potrebbe succederti se ti lascerai impressionare dalla sua falsa  forza, se ti inginocchierai davanti al suo potere,  se gli cederai il  dominio sulla tua  anima?

Hai mai pensato che cosa avviene alle anime che si lasciano comprare,  che mercanteggiano sul  prezzo, che si schierano  col nemico di Dio e del  genere  umano?

Ti illudi forse che ti  darà la ricompensa,  che condividerà  con te una parte del suo potere,  che ti assegnare  un posto di rilievo nel  suo regno  di tenebra e di morte?

Satana è  il  male assoluto e per odio  contro Dio vuole impadronirsi della tua anima e divorarla. Questo è  il  tempo  della sua  mietitura,  dei covoni che ammucchia, degli inganni  che  moltiplica, dei cuori che scardina.

Veglia, prega,  combatti!  Non cedere, non indietreggiare, non ascoltare la  sua musica  mortale.  Affrontalo e vincilo col Rosario in mano.

Vostro  Padre  Livio