Pensiero Spirituale sulla guerra, ovvero il pericolo più grave che incombe sul mondo.

Cari amici,

la storia della salvezza e la storia umana si identificano ed è importante leggere gli avvenimenti alla luce dei messaggi della Regina della pace, che è la protagonista di questo tempo. La presenza della Madonna in mezzo a noi è un dono immenso.

Sul mondo sta incombendo un grave pericolo, ovvero la guerra. I mass-media di tutto il mondo si stanno concentrando unicamente sulla gravità della pandemia, che certamente è una catastrofe che in questi due anni sta avendo conseguenze molto gravi sull’umanità.

La Madonna è stata silenziosa su questo avvenimento che ci ha toccato molto da vicino, seppur anticipando le prove che sarebbero arrivate nel messaggio del 25 luglio 2019: «Verranno le prove e voi non sarete forti ed il peccato regnerà». Non c’è dubbio che l’epidemia, che è ancora in atto, rientri nel governo di Dio nel mondo, nel senso che Dio l’ha permessa (non l’ha mandata!).

Tuttavia, la pandemia in atto non è il problema principale del mondo d’oggi. Ci sono pericoli di carattere spirituale, ideologico, esistenziale che – a mio parere – vanno evidenziati. Fermo restando che la prospettiva è quella di uscire pian piano dall’epidemia e che non sarà questa a mettere a rischio la sopravvivenza dell’umanità, è necessario capire qual è il rischio più grave che corre il mondo.

È la guerra il vero pericolo del mondo!

Nei messaggi degli ultimi due anni la Madonna lo ha detto a più riprese:          

«il mondo è in guerra perché i cuori sono pieni di odio e di gelosia» 25/11/2019

«satana regna e desidera distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate» 25/03/2020

«satana è forte e lotta per attirare a sé quanti più cuori possibile. Vuole la guerra e l’odio» 25/10/2020

Lei stessa si è contrapposta al seminatore di odio autoproclamandosi portatrice di pace, anzi Regina: «Io sono venuta qui con il nome: Regina della Pace perché il diavolo vuole l’inquietudine e la guerra, vuole riempire il vostro cuore di paura per il futuro, ma il futuro è di Dio» 25/03/2021

Le armi che possono distruggere il nostro pianeta sono quelle atomiche, non i virus. La Gospa aveva utilizzato parole simili nell’anno in cui crollò l’Unione Sovietica, invitò a preghiere e digiuni e disse: «Che la vostra preghiera sia preghiera per la pace. Satana è forte e desidera distruggere non solo la vita umana ma anche la natura e il pianeta su cui vivete» 25/01/1991

Il filo conduttore dei messaggi della Madonna, che si racchiude nell’epiteto che Lei stessa si è attribuita (Regina della pace), è proprio la pace in contrapposizione all’odio, all’invidia e alla bramosia che ci sono nel mondo e che satana alimenta e diffonde tra i popoli!

Questo odio satanico scardina i cuori e crea i presupposti di una guerra che potrebbe distruggere il pianeta e a un cumulo di macerie. La Madonna ha voluto precisare che però questo non accadrà perché Dio ci ama e ci ha mandato Lei per salvare le nostre vite e il pianeta sul quale viviamo.

Questo è il quadro del mondo contemporaneo. In occidente è in atto una guerra ideologica che mira ad imporre una nuova visione della vita e quindi a eliminare il Cristianesimo.

Cari amici, capite allora perché la Madonna ha ragione quando dice che nel mondo c’è la guerra perché nei cuori c’è l’odio? La Regina della pace segnala pericoli concreti che Lei stessa vede sia allo stato attuale dei fatti, sia nelle prospettive future.

Dal punto di vista teologico, il mondo di oggi che vive la realtà del “tutti contro tutti”, sta costruendo un mondo senza Dio! È in atto nel mondo il tentativo di satana di far rinnegare Cristo, la Chiesa e eliminare il Cristianesimo. Satana vuole imporre il suo regno in questo mondo! È questa la lettura teologica: stiamo vivendo la grande battaglia di cui parla il capitolo XII dell’Apocalisse.

La Madonna è stata inviata da Dio per salvare il mondo dall’autodistruzione. Dietro questo pericolo c’è il principe delle tenebre. Dobbiamo afferrare il momento nel quale viviamo, capirne la densità teologica e non perderci in tante cose di poco conto.

Afferriamo la dimensione soprannaturale delle forze in campo, ovvero il Cielo e l’inferno. Comprendendo la vastità di questa guerra capiremmo l’importanza di affrontarla con i mezzi soprannaturali, ovvero la preghiera, il digiuno, la fede, la testimonianza.

È giusto mettere in chiaro che in Occidente c’è il tentativo di sopprimere il Cristianesimo, quindi ci sarà una guerra contro Dio, contro i cristiani e la Chiesa. Dobbiamo prendere sul serio questa prospettiva, come aveva già detto Benedetto XVI in riferimento al terzo segreto di Fatima, in cui la Madonna ha fatto vedere la Chiesa che sale il Calvario e nel medesimo tempo viene decimata dai nemici. Questa visione riguarda il primo totalitarismo che ha dominato il mondo (ovvero quello sovietico e che la Madonna ha già abbattuto) e il secondo totalitarismo (ovvero il tentativo attuale  di satana di imporre la sua signoria su questo mondo).

La Madonna ci richiama a testimoniare con coraggio la nostra fede, per contrapporci alla colonizzazione ideologica (ovvero il lavaggio dei cervelli) in atto.

È in un quadro soprannaturale che dobbiamo vedere questo momento storico: il Cuore Immacolato di Maria trionferà, alla fine dei Dieci Segreti il mondo nuovo senza Dio crollerà (insieme a tutti coloro che saranno rimasti nell’impenitenza fino alla fine)e regnerà la pace!