Pensiero Spirituale sulla situazione drammatica del mondo di oggi

Cari amici,

dobbiamo comprendere che rispetto a tre anni fa è cambiato tutto. La presenza del principe di questo mondo che vuole distruggere le nostre vite e il pianeta sul quale viviamo è sempre più minacciosa.

La Regina della pace è con noi da quarant’anni e la sua presenza è indubbiamente l’evento più straordinario di questi duemila anni di storia della Chiesa. La Madonna è qui per chiamarci alla conversione per l’ultima volta.

Siamo in un momento storico in cui è necessaria la piena consapevolezza di quello che sta accadendo. Se vogliamo essere protagonisti e avere un ruolo importante nel piano di salvezza della Regina della pace, dobbiamo capire i segni dei tempi.

Non si tratta di terrorismo psicologico o di voler creare un clima di ansia e angoscia, si tratta invece di capire che cosa sta accadendo per farci trovare pronti.

I messaggi della Madonna ci dicono che il tempo delle prove si sta addensando, si sta incupendo, sta diventando livido. Queste prove riguardano la vita, cioè la sopravvivenza dell’umanità e la fede, cioè la sopravvivenza della Chiesa.

Il mondo ha sfrattato il Dio della pace e dell’amore, questo è sotto gli occhi di tutti. La Madonna lo ha denunciato anche nelle parole dell’ultimo messaggio: «La divisione è forte ed il male opera nell’uomo come mai finora».

La Regina della pace praticamente ci ha dato la visione del Cielo rispetto a quello che sta accadendo sulla Terra: il male (declinato in tutte le sue terribili sfaccettature) mai è arrivato a questa altezza, a questa forza. Mai il male ha operato nel cuore dell’uomo come sta facendo ora. L’inferno è scatenato in maniera inedita, brama a tutti i costi di occupare il cuore degli uomini e dilagare rovinosamente nella società.

Queste realtà devono farci aprire gli occhi. Nel futuro del mondo è a rischio la stessa sopravvivenza della vita umana e della fede.

Noi credenti sappiamo che alla fine il Cuore Immacolato di Maria trionferà e che la vita e la fede saranno salvati, ma dobbiamo essere consapevoli di quello che ci aspetta. Dobbiamo organizzare la nostra vita e il nostro futuro tenendo conto di queste prospettive, non quindi con la paura che paralizza.

Non dobbiamo avere paura perché dalla nostra parte abbiamo l’onnipotenza di Dio e la presenza della Madonna. Questo deve farci sentire al sicuro e farci forza nel guardare in faccia questi due grandi pericoli che satana sta mettendo in atto. La vita e la fede sono a rischio, sono bramate dal maligno ma Dio è con noi e ha mandato Maria per salvarci, per metterci in guardia, per convertirci e farci schierare dalla Sua parte affinché trionfi il Suo Cuore Immacolato, anche con il nostro aiuto.

Che cosa dobbiamo fare? Innanzitutto, è bene prendere sul serio le parole della Madonna che ci dicono esattamente che cosa sta succedendo. Dobbiamo vigilare e tenere alta la guardia perché nella nostra società manca la prospettiva della tragedia che incombe, siamo tutti affaccendati nelle cose di questo mondo e lo sguardo non è rivolto verso il Cielo.

La salvezza viene dalla Croce. La Madonna ci richiama a Dio e ai Suoi Comandamenti. Ascoltiamo le sue parole accorate che ci guidano sulla strada giusta e ci aiutano a focalizzarci sui veri pericoli che incombono con un atteggiamento interiore elevato verso il Cielo.

Da: “La Lettura cristiana della cronaca e della storia”