L’ANTICRISTO NEL TEMPO DEI SEGRETI?-  L’APOCALISSE  SECONDO MARIA  VALTORTA

Cari amici,

se la  Regina  della  pace nella  sua lunga   presenza a  Medjugorje  non ha  mai accennato alla  figura dell’Anticristo come  la  intendiamo noi, benché sia una tematica  presente  nel  Nuovo testamento  e  collegata agli eventi degli ultimi tempi.

La  Madonna  ha sempre  indicato Satana come suo avversario per eccellenza, lasciando  a noi il compito di fare  discernimento per scoprire le realtà  storiche nelle  quali l’angelo ribelle  si incarna e attraverso le quali opera.

Fra  le  rivelazioni più recenti sulla  figura  dell’Anticristo vi è certamente quella di Maria Valtorta, che già  nel  1943 ha  ricevuto i “dettati” da  parte  di Gesù  che descrivono  la  figura dell’Anticristo,  ma anche  il  tempo della  sua manifestazione.

Non vi è dubbio che l’Anticristo rivelato a  Maria Valtorta sia  particolarmente  inquietante per  i credenti,  perché  si tratterebbe  di un novello Giuda che rinnega  Cristo per  passare  al  servizio di Satana.

Le conseguenze della Chiesa sarebbero spaventose perché potrebbe trascinare dietro di sé innumerevoli anime,  ingannate dallo splendore del   falso profeta: “ farà tremare le colonne della mia Chiesa nello sgomento che susciterà il suo precipitare”.

Ciò  che ci riguarda più  da  vicino è il fatto  che,  in questo “dettato” di Gesù,  si accenna con  certa precisione  al   momento in cui la figura dell’Anticristo entrerà  in scena.

Infatti lo scritto è del  27  Agosto 1943 e  in esso si dice che molti di quelli che vedranno in futuro il tempo dell’Anticristo sono già  vivi e presenti sulla terra.

“Del resto (dice Gesù) non tocca  voi  ( i contemporanei della Valtorta) gustare quell’orrore ( l’orrore  del  tempo dell’Anticristo) e  perciò..( Gesù non vuole  rivelare i flagelli che verranno al tempo dell’Anticristo)

Non vi resta che pregare per coloro che lo dovranno subire, perché la forza non naufraghi in essi e non passino a far parte della turba di coloro che sotto la sferza del flagello non conosceranno penitenza e bestemmieranno Iddio in luogo di chiamarlo in loro aiuto.

Molti di questi sono già sulla Terra e il loro seme sarà sette volte sette più demoniaco di essi.” ( Non vi è  dubbio che la  nostra  generazione  sia più degradata  di quella dell’immediato  dopoguerra).

Tutto questo ci porta a concludere  che nella  visione di Maria Valtorta la  manifestazione dell’Anticristo avverrà in quello che noi chiamiamo il tempo dei segreti,  il tempo cioè  della  prima fase dell’Apocalisse, che vedrà  la vittoria di Cristo per  mezzo di Maria.

Seguirà   la seconda fase,  cioè  un tempo di pace per l’umanità, prima della esplosione  finale  del  male con la  venuta  di Cristo nella  gloria.

La  collocazione della manifestazione dell’Anticristo in coincidenza con il tempo dei segreti ha un suo fondamento anche nelle  parole  dei veggenti ( in particolare Mirjana e  Ivan) che hanno detto che gli eventi dei segreti riguardano il  mondo  ma  più ancora la Chiesa.

Si comprende così anche la profezia della Madonna  ai pastorelli di Fatima riguardo al fatto che il Portogallo avrebbe  conservato  il dogma della fede.

Questa  prospettiva  ci aiuta a capire  perché la Regina della pace sia infaticabile nell’esortarci ad essere forti e  saldi nella fede.

Infatti, scrive  la  Valtorta, Nel caos spirituale i deboli, davanti alle fiumane delle persecuzioni, commetteranno peccato di viltà, rinnegando la fede. Tuttavia  la  Chiesa si opporrà e  resisterà alla  marea satanica  e alle battaglia dell’Anticristo con i suoi figli migliori”.

Vostro Padre  Livio