LA PRIMA  BESTIA  DELL’APOCALISSE:  IL  MONDO SENZA DIO

Cari amici,

la  Provvidenza nella sua   misericordia  ci sta  inviando i segni sempre  più forti  che  annunciano il tempo dell’Apocalisse   a  questo mondo  incredulo e  distratto.

Neppure  il segno del  Cielo per   eccellenza, la lunga  presenza della Regina della  pace a Medjugorje, che pure sta  illuminando, fortificando e guidando tante  anime ovunque nel  mondo, è stata preso seriamente in seria considerazione.

Adesso, uno dopo l’altro,  stanno arrivando  “i flagelli” apocalittici:  le  peste , la guerra,  la  fame, la  morte che sconvolgono la falsa  pace  e  le false sicurezze del  mondo senza Dio.

Ora  forse  incominciamo a riflettere sugli ammonimenti della  Madonna che ci svela il piano che satana  sta  predisponendo  per distruggere  le  nostre vite e il  pianeta sul quale viviamo.

Dopo il lungo sonno del  benessere  materiale,  che  ci ha fatto dimenticare che  abbiamo un’anima  da salvare,  forse  ora gli occhi accecati si apriranno e  si alzeranno Cielo.

Dobbiamo svegliarci,   prendere  atto di quello che sta avvenendo e aprire  gli occhi sulla realtà che  il Cielo ci mostra,  ma  che il  mondo non può e  non vuole vedere.

La  Regina della  pace  in tutti questi anni ci ha  messo in guardia dall’inganno di satana di costruire    un  mondo senza Dio,  per  il  quale   non ci sarebbe stata nessuna  possibilità   di futuro né di salvezza  eterna.

Ciononostante  ci siamo trovati nell’arco di pochi anni in un  mondo dove Dio è stato eclissato, sarebbe più  esatto dire  che  è  stato sfrattato, i suoi comandamenti sono stati aboliti, i suoi insegnamenti dichiarati superati,  l’opera stessa della  redenzione ritenuta inutile.

L’abrogazione   della   fede  e della   cultura cristiana procede velocemente,  come se si trattasse di un vestito  vecchio da buttare,  o di una  macchia di sporcizia da cancellare.

Chi ha resistito ha  potuto  notare  il rapido passaggio dall’indifferenza al risentimento, al  rancore, all’odio  e  infine al  tradimento. Si  è rinnovato  quanto  è  avvenuto  la  mattina del  Venerdì di Passione.

Satana  ha realizzato il suo piano, ci ha detto  la  Madonna,  perché  è riuscito a   impadronirsi del mondo convincendo l’uomo a mettersi al  posto di Dio.

Chi ha vissuto questo passaggio senza  venire  accecato  può ben considerare il  risultato di questo  capovolgimento: il  mondo  nuovo senza Dio si realizza sempre  più come    un inferno.

E’ un mondo ad  immagine  di chi lo  governa,  l’omicida e il  mentitore fin dal  principio .  Che  cosa  può darci il demonio se non ciò  che lui stesso è  divenuto ribellandosi a Dio?

Il mondo senza Dio è  stato costruito da  satana per distruggere  l’uomo,  che  Dio ha creato a sua  immagine, ma  che il  maligno  vuole  distruggere  e imprimergli il suo marchio.

Questa distruzione dell’uomo è già à in atto e, se Dio non intervenisse a  porre fine a questo scempio,  vedremmo a quali orrori l’umanità  potrebbe arrivare.

La prima bestia dell’Apocalisse ha già  in mano ogni potere e satana,  attraverso di essa,  è pronto a far  debordare l’inferno sulla terra.

Ma la sentenza è  già  stata  pronunciata  e  i componenti di questa  bestiale presunzione  hanno poco tempo per ravvedersi.

Vostro  Padre  Livio