LE DUE BESTIE  DELL’APOCALISSE SONO GIA’ PRESENTI

Cari amici,

con  le apparizioni della Regina della  pace a  Medjugorie è  incominciato il tempo dell’Apocalisse,  chiaramente  indicato dalla  corona di dodici vivissime  stelle intorno al capo e dalla  nuvola sulla  quale posa  i piedi.

La Madonna ha rafforzato questa  prospettiva ribadendo  per   ben due volte e con un tono solenne che queste di Medjugorje sono le sue ultime  apparizioni sulla   terra: 

“Sono venuta  a  chiamare  il mondo alla conversione per  l’ultima volta. In seguito non apparirò più  sulla terra: queste sono le  mi ultime apparizioni” ( 2 Maggio 1982).

Il tempo dell’Apocalisse è la  fase finale  della Storia della  Salvezza e  può  essere diviso in tre  tappe  distinte.  La  prima tappa è quella attuale, nella quale siamo entrati ed  ha come  protagonisti da  una parte il  Drago, coadiuvato dalle  due bestie  e dall’altra  la  Madonna con gli apostoli da   Lei scelti e preparati.

Questa prima  fase dell’Apocalisse  è quella dei dieci  segreti di Medjugorje  che la  Madonna ha già consegnato su una  pergamena alla veggente  Mirjana, ognuno dei quali verrà  rivelato tre  giorni prima che  accadono.

Terminato il  tempo dei segreti col trionfo del cuore  Immacolato di Maria,  l’umanità,  riconciliata con Dio, godrà  di un tempo di pace, la  cui lunghezza  è un segreto del  Cielo.

Tuttavia questo seconda tappa dell’Apocalisse  terminerà in  modo drammatico  perché  l’angelo ribelle,  ancora  libero di agire  per  permissione divina,  riuscirà di nuovo    a  sobillare  l’umanità  contro Dio.

La  rivolta  di Satana e il  suo tentativo di regnare   sul mondo al posto di Dio verrà  stroncata  dalla venuta di Cristo sulle nubi del cielo con potenza  e  gloria  grandi.

Il Drago  verrà  relegato all’inferno  per l’eternità, dove ci sono già le  due  bestie. Il morti risorgeranno e l’umanità sarà chiamata  al  Giudizio  universale.

La  Regina della   pace  nei suoi messaggi ci ha  parlato solo della  prima fase  dell’Apocalisse,  nella  quale Lei è presente  con le sue apparizioni,  facendo accenno alla  seconda  fase, cioè  al tempo di pace verso il quale ci vuole condurre.

La Madonna a   Medjugorje  non ha mai parlato della  fine del  mondo e delle   scenario della  venuta  di Cristo nella gloria.  Non è questo che  tocca alla  nostra generazione.

Per la   nostra  generazione invece è  di grande importanza  la  prima fase   dell’Apocalisse  nella  quale siamo entrati e  che ci vedrà come protagonisti  nel  bene o nel male.

E’ importante   sapere  che  satana opera in modo particolare  con  le due bestie,  che  sono descritte nell’Apocalisse al   capitolo tredicesimo

La  prima bestia che  sale dal  mare è simile  a  una  pantera e simboleggia  il  potere  umano che si contrappone  a Dio,  mettendosi al  suo posto.

La seconda   bestia  è simile a  un   agnello ma con  la voce  di drago, che simboleggia la  falsa  religione e  le ideologie umane a supporto del potere politico.

Queste due  bestie insieme rappresentano l’impostura anticristica con la quale satana  regna sull’umanità e nel medesimo tempo la figura stessa dell’anticristo come  capo politico e religioso  al  servizio dell’angelo ribelle.

Queste due bestie  sono già  presenti e operanti oggi ed  è con esse che satana si appresta a  sferrare  l’attacco per impadronirsi del  mondo e  delle   anime da  portare  all’inferno.

La  Regina  della  pace lo  affronterà con  le  sue  schiere  e trionferà,   mentre  le  due bestie (che  rappresentano l’umanità ribelle  e impenitente) verranno gettate  fin da  d’ora  nello stagno  di  fuoco e di  zolfo.

Questo dunque è il  nostro tempo,  la prima fase  dell’Apocalisse, che  ha  la grazia della  presenza inestimabile  della Madre di Dio per  proteggerci e   per   guidarci.

Vostro Padre Livio