Preghiera al Preziosissimo Sangue di Gesù

Buongiorno Padre Livio e grazie per l’edificante editoriale di questa mattina.

Per le delucidazioni, gli incoraggiamenti e la speranza che ogni giorno ci trasmette.

Grazie anche per aver risposto alla mia domanda relativa alle mail e per aver spiegato le varie funzionalità del suo blog, che, per ignoranza, non avevo mai esplorato.

Mi fa molto piacere che si stia addentrando sempre di più nell’intimo del tempo dei segreti, pendiamo tutti dalle sue labbra.

Vedendo che sia lei che alcuni ascoltatori hanno fatto dei riferimenti agli scritti di due note mistiche del secolo scorso, vorrei dare anch’io un piccolo contributo, con questa preghiera che ogni giorno recito al termine della coroncina alla Divina Misericordia, preghiera tratta dal quaderni di Maria Valtorta e a lei dettata da Cristo stesso.

Sarebbe stupendo se più persone possibili recitassero questa bellissima invocazione al Preziosissimo Sangue di Gesù, in particolare durante questo mese, ma soprattutto per aiutare la Madonna a realizzare il trionfo del suo Cuore immacolato.

Dice Gesù:
Nel mese che sta per finire, molto ti ho parlato del mio Cuore e del mio Corpo nel Sacramento. Ora, per il mese del mio Sangue, ti farò pregare il Sangue mio. Di’ dunque così:


“Divinissimo Sangue che sgorghi per noi dalle vene del Dio umanato, scendi come rugiada di redenzione sulla terra contaminata e sulle anime che il peccato rende simili a lebbrosi. Ecco, io ti accolgo, Sangue del mio Gesù, e ti spargo sulla Chiesa, sul mondo, sui peccatori, sul Purgatorio.

Aiuta, conforta, monda, accendi, penetra e feconda, o divinissimo Succo di Vita.
Né ponga ostacolo al tuo fluire l’indifferenza e la colpa.
Ma anzi per i pochi che ti amano, per gli infiniti che muoiono senza di Te, accelera e diffondi su tutti questa divinissima pioggia onde a Te si venga fidenti in vita, per Te si sia perdonati in morte, con Te si venga nella gloria del tuo Regno. Così sia”.


Valtorta – quaderni – 28 giugno 1943

Monica d’Alba

Ave Maria.