LIBERO ARBITRIO

Gentilissimo padre Livio,

vorrei un po’ di chiarezza sul concetto biblico di libero arbitrio. Nell’Antico Testamento c’è scritto: “Oggi pongo davanti a te il bene e il male, la vita e la morte. Scegli il bene”.

Ovviamente il bene e la vita che Dio ci pone davanti sono secondo il suo volere e non secondo il nostro. Quando l’uomo sceglie il male rinuncia alla libertà che solo in Dio gli è data e viene stretto nelle catene e nei lacci del peccato.

Dunque il libero arbitrio non vuol significare poter compiere il male, il male non è mai una scelta determinata dalla libertà bensì dall’allontanarsi dalla libertà. La libertà e il libero arbitrio sono rivolti unicamente a compiere e a scegliere il bene.

Altrimenti il male sarebbe conseguenza di un atto della libera coscienza. Ma come può dirsi libera una coscienza che è imprigionata nelle sue scelte a tal punto da compiere il male e ad allontanarsi da Dio?

Si è liberi solo se si sceglie il bene. Quando l’uomo si è allontanato dalla libertà e viene stretto dalle catene allora può cominciare il cammino di conversione, perchè sia manifestata la misericordia divina.

Questo può voler dire che Dio trasforma il male in bene, cioè trasforma l’uomo in catene in un peccatore pentito, per Sua grazia.

La saluto e spero di non essermi sbagliata. 

Sia lodato Gesù Cristo. 

Letizia

Cara Letizia.

Diciamo che te  la  sei cavata  bene, nel senso che hai  capito che il nostro libero arbitrio  si realizza e si rafforza se compie  il bene, cioè fa la  volontà di Dio.

Al  contrario si indebolisce e diventa schiavo del male nella   misura in cui lo compie,  come afferma Gesù: “Chi  fa il  peccato diventa schiavo del peccato”

In effetti questa  è la nostra  esperienza di vita: si diventa liberi sulla via del  bene, si diventa schiavi sulla via del  male. 

Perché avviene questo? La spiegazione la trovi nella natura stessa del libero  arbitrio ( o liberà volontà) che  è una facoltà  dell’anima umana  creata ad immagine di Dio.

La  nostra libera  volontà, proprio perché viene da Dio è  orientata a Lui e quindi desidera  il  bene del  quale Dio è  la fonte.

Questo spiega  perché noi, facendo il  bene diventiamo liberi,  mentre facendo il  male  ne diventiamo schiavi.

Ave  Maria

Padre Livio