Newsletter Madre Cecilia Baij, agosto 2022, Anno 1 n.8

Carissimi/e amici/che di Madre Cecilia Baij, 

in occasione della Solennità dell’Assunta, vi proponiamo dei piccoli brani estratti dai «Colloqui» (inediti)della Serva di Dio Madre Maria Cecilia Baij con Gesù:

–       E perché, Sposo mio, quando la Regina Santissima ascese al cielo, gli apostoli, si dice, che non la vedes­sero, come videro ascendere Voi?

–       Sappi, o sposa mia, che quando io ascesi al cielo, gli apostoli con i miei discepoli restarono molto afflitti e sconsolati per la perdita che avevano fatto di me loro Maestro, che molto mi amavano; ma restò in terra con essi la mia Santissima Madre che li consolò, li animò e li aiutò in tutte le loro afflizioni. Che se avessero veduto ascen­dere al cielo la mia Madre, sarebbe stato di molta pena ad essi il vederla con i propri occhi, che restandone essi privi non avevano più dove andare per essere con­solati. E poi non era necessario che fosse veduta dagli uomini salire al cielo la mia Madre, come fu necessario che vedessero me ascendere, per confermazione della Fede.

–       O Gesù mio! che gran festa si sarà fatta in cielo, quando vi entrò a prendere il suo possesso questa gran Regina!

       Fu sì grande il gaudio e le feste che si fecero allora nel cielo, che dopo la sua assunzione non si è fatta più una simile, né si farà, per quanto grandi siano i meriti di qualsivoglia anima che venga in Paradiso. E nemmeno se si mettessero insieme tutte le feste che si son fatte e si faranno per ogni santo, si avrebbe paragone con quelle che si fecero per la mia dilettissi­ma Madre, e sì rinnovano tutte nelle sue solennità.

Santa Solennità dell’Assunta a tutti voi!

Sr Benedetta Aguirre

Monastero San Pietro

Benedettine dell’Adorazione Perpetua del Santissimo Sacramento di Montefiascone (VT)