Pensiero Spirituale sulla vita come missione

Cari amici,

oggi vorrei inquadrare un’affermazione che troviamo sovente nei messaggi di Medjugorje, ovvero che nel piano di Maria ciascuno di noi è necessario. Il nostro apporto è necessario perché il Suo piano si realizzi. Siccome la Madonna ha previsto la nostra risposta, dice “grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

La Regina della pace ha subordinato alla nostra risposta la sua lunga presenza in queste ultime apparizioni in cui è venuta a chiamare il mondo alla conversione.

La nostra risposta, in qualità e in quantità, è fondamentale per realizzare il piano di Maria. Tuttavia, Lei ha affermato che il suo piano si realizzerà, che se saremo suoi vinceremo con Lei e comunque il Cuore Immacolato alla fine trionferà.

La Madonna ha tenuto a sottolineare che ognuno è importante in egual modo. Ciascuno di noi è chiamato a rispondere alla chiamata di Maria.

Il piano di Maria è la vittoria di Dio sul demonio, è la vittoria della luce sulle tenebre, è la vittoria del Paradiso sull’inferno. Sono le anime che si salvano nel maggior numero possibile, in modo tale che quelle che si perdono siano il minor numero possibile.

Alla luce di questa importanza è chiaro che la nostra vita acquista un grande valore. Dobbiamo chiederci: a cosa serve la mia vita? Perché Dio mi ha creato? In che cosa devo investire il tempo della mia vita? In che cosa devo incanalare i talenti che Dio mi ha dato? È chiaro che tutto questo è rivestito di una luce particolare se entriamo nella prospettiva divina e nella prospettiva di comprendere che la vita è una missione che Dio ci dà da compiere.

Nella visione della vita cristiana, Dio Creatore crea ciascuno di noi unico e irripetibile e ciascuno di noi è inserito in un piano di salvezza e di gloria divina. È chiaro che in questa prospettiva comprendiamo che la nostra vita non viene dal caso, ma veniamo dalla volontà di Dio che ci ha creati a sua immagine e somiglianza.

La gloria di Dio è l’uomo vivente, ovvero è quella che noi conseguiamo facendo la sua volontà. Come un Padre che si gloria perché i figli percorrono la via che ha indicato loro. Nella luce di Dio la nostra vita acquista una grande importanza, è per quello che la Madonna ha detto diverse volte che solo con la fede possiamo scoprire la bellezza e la grandezza della vita. Senza fede, le domande esistenziali cadono nel vuoto.

Senza visione cristiana veniamo al mondo per caso. Senza visione cristiana non c’è un progetto per ciascuno di noi. Senza visione cristiana la vita è un vagare alla cieca.

La visione cristiana dà un valore aggiunto enorme all’esistenza umana. Dà un origine significativa (veniamo al mondo perché Dio ci vuole e ci crea) e una prospettiva profonda (il cammino della vita porta al ritorno a Dio).

Che senso ha vivere se alla fine si diventa solamente un pugno di polvere?

La vita è un dono meraviglioso! Dio ci crea unici e irripetibili, ciascuno con la propria missione, i propri talenti. I fine della vita è realizzare quello che Dio vuole, fare la Sua santa volontà, aprirsi al Suo amore.

Che la nostra vita sia orientata al pensiero che Dio ci ha creato unici e irripetibili.          
Che ogni nostra giornata si apra con questa domanda: qual è la nostra missione?

Da “La Lettura cristiana della cronaca e della Storia”