Preghiera della sera. Invocazione da recitare ogni giorno per ringraziare -  Papaboys 3.0

Pensiero Spirituale alla luce dell’invito della Regina della pace: «Chi prega non ha paura del futuro»

La Madonna si rende conto che viviamo tempi in cui aver paura è più che normale, perché i pericoli che gravano sul mondo sono reali. Non si tratta solamente di questa inaspettata catastrofe del Covid con i danni collaterali psicologici e morali che si porta dietro.

La Madonna ha usato questa espressione anche prima della pandemia perché effettivamente l’umanità sta camminando sull’orlo dell’abisso, ovvero l’arsenale di cattiveria, odio e intolleranza che caratterizza gli ultimi decenni.

Se gli uomini cooperassero fra di loro in modo costruttivo e fraterno, non avremmo paura del futuro perché i cuori sarebbero vigili; invece sono proiettati gli uni contro gli altri: «Il mondo è in guerra perché i cuori sono pieni di odio e di gelosia» (25/11/2019).

La paura è tanta, il mondo corre verso l’autodistruzione e questa è una possibilità reale.

Dio ci sta già aiutando. Il fatto che abbia mandato la Madonna qui come Regina della pace da così tanto tempo e il fatto che Maria stessa stia accompagnando l’umanità preservandola dall’autodistruzione è il grande aiuto di Dio che però passa inosservato!

Almeno noi che abbiamo colto la chiamata dobbiamo avere questa consapevolezza e testimoniarla: la Madonna è con noi, cammina con noi, intercede per noi, ci guida, ci rivela i pericoli che corriamo!

La Regina della pace, soprattutto nel tempo dei Segreti, ci rivelerà i pericoli per tempo e ci metterà nella condizione di poterci salvare. Di qui l’importanza della preghiera, attraverso la quale vediamo Dio, la sua provvidenza, il suo aiuto.

La preghiera compie veramente miracoli nei cuori e nel mondo. La Madonna lo ripete continuamente.

Ascoltiamo l’accorato appello della Madonna: ritorniamo alla preghiera, chi prega non ha paura del futuro!

Dio ci ha mandato la Madonna per preparare le forze necessarie (fatte di preghiere, intercessioni e testimonianze) per superare i pericoli che incombono.

Dio vuole aiutarci, ma gli uomini non pensano di aver bisogno di questo aiuto, è tangibile che da soli stanno portando il mondo all’autodistruzione.

Accogliamo l’appello materno di conversione della Madonna. Rispondiamo alla sua chiamata!

Padre Livio:  “La lettura spirituale della cronaca e della storia”