SIAMO ENTRATI IN UN TEMPO DI GRANDI  PROVE SPIRITUALI

Cari amici,

Cari amici, le prove  che ci ha anticipato la Madonna non sono esattamente quelle  a cui pensiamo noi, che siamo preoccupati per  la salute, il lavoro e  tutto ciò che riguarda il nostro benessere quotidiano.

Quando la Madonna ha detto “arriveranno le prove, voi non sarete  forti  e regnerà  il peccato” ( 25 Luglio 19) alludeva a  un altro genere di prove, che riguardano il  destino di ciò che abbiamo di più  prezioso: la nostra  anima.

Siamo infatti entrati,  nell’arco di pochi anni, in  un tempo di oscurità, di sbandamenti e di indurimento dei cuori. Stiamo sperimentando a  quale degrado esistenziale possa condurre una vita senza  Dio, senza preghiera,  senza  comandamenti,  senza una meta  che non sia  la morte.

Il mondo è  sempre  più invivibile, perché manca  la  luce divina che  illumina,  l’amore  che  perdona,  la  compassione che affratella, la  meta che tiene viva la  speranza.

Le  persone sono sole  dinanzi agli  interrogativi che riguardano il  senso della  vita, il  perché  della  sofferenza  e  della morte e la paura  del  futuro che angoscia,   .

La  gente  sta sperimentando il  vuoto della vita  senza Dio e non si pone  neppure l’interrogativo se  esista. Diventa  indifferente e  apatica,  remissiva e  manipolabile  per  qualsia avventura.

A chi si potranno  rivolgere  le moltitudini di oggi, deboli, incerte e incapaci di un  pensiero che  non  sia   quello distillato dai pensatoi pubblici,  che  pensano per  tutti e che decidono per  tutti?

Vorremmo  che  la Chiesa  ci aiutasse,  come ha sempre fatto  nel  passato  e  che fosse  l’ovile sicuro  in cui le  pecore  possano rifugiarsi al  riparo dai lupi.

Ma anche  la Chiesa ,  come ha detto  la Regina  della  pace, “è  ferita  e tradita” e  più che  offrici il suo aiuto   ha  bisogno  del  nostro, per  superare la bufera  che  imperversa.

Le persone sono sole, perché  non trovano cuori  che ascoltano,  parole  che  confortano, esempi che sostengono,  mani che ti stringono.

Sono innumerevoli le pecore  che  vagano qua e  là  per   mancanza  di  pastori e  che son esposte alle scorribande  dei lupi.

Per converso invece si moltiplicano  i  falsi pastori,  con il volto di pecora e la  voce di drago. Si trovano ovunque,    pronti a sedurre e  a  catturare. Ti  meravigli che  la  Madonna  ci  abbia detto che satana “miete  le anime?”

Ora  comprendi perché  la Regina della pace non  si stanchi di ripetere  che Dio la inviata  per  guidarci, in particolare oggi perché  ha detto: “Siete al  bivio”.

Perché   un numero enorme di persone, che pure hanno avuto una educazione cristiana, non decide di accogliere  la  Madre e farla  entrare nella  propria vita ?

Più  le tenebre  imperversano e più ci  renderemo conto della  presenza della  sua luce e  della salvezza che  solo  Lei può donarci.

Stiamo vivendo un  passaggio  unico della storia del  mondo  e ne  usciranno vittoriosi  solo quelli che seguiranno  Maria.

Usciamo dalla nostra  indifferenza, cambiamo la  nostra  vita con  una decisione  coraggiosa, fortifichiamo la nostra  anima   perché vinca   la  grande  battaglia  della   salvezza  eterna.

Vostro Padre  Livio