LA REGINA DELLA PACE SI PRESENTA COME LA DONNA DELL’APOCALISSE

Cari amici,

il segno più significativo del tempo nel qual viviamo è la figura della Regina della pace che appare incoronata di dodici stelle.

Infatti il cuore del libro dell’Apocalisse è “il segno grandioso apparso nel Cielo: una Donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle” ( Ap 12,1)

la Donna è nel medesimo tempo la Madre di Dio e la Chiesa, della quale Maria è l’astro fulgente che la illumina con la sua santità e pienezza di grazia.

Fin dalla sua prima apparizione a Medjugorje la Madonna è apparsa con il capo circondato da una corona di dodici vivissime stelle, stabilendo un legame esplicito con lo scenario dell’Apocalisse.

Questo significa che, con la sua venuta sulla terra, la Regina della pace inaugura il tempo del combattimento escatologico, nel quale le potenze del male vengono respinte e sconfitte.

Anche la nuvola grigia, sulla quale la Madonna posa i suoi piedi, evoca questo momento drammatico, in quanto richiama la figura del Figlio dell’uomo che viene sulle nubi del cielo per il giudizio finale.

Si tratta di due combattimenti escatologici distinti: il primo vedrà il trionfo del Cuore Immacolato di Maria e un tempo di pace per l’umanità, mentre le due bestie, il potere umano assoluto e la falsa religione, verranno gettato “nello stagno di fuoco e di zolfo”.

Il secondo combattimento escatologico vedrà Cristo venire sulle nubi del cielo con grande potenza e gloria e sconfiggere l’ultimo assalto del male.

Il mondo sarà giudicato e satana con tutti i suoi seguaci saranno anch’essi gettato dello stagno ardente dove “saranno tormentati giorno e notte per i secoli dei secoli” .

Con la Regina della pace noi siamo entrati nella prima fase dell’Apocalisse e siamo chiamati a combattere con Lei per il trionfo del suo Cuore Immacolato e per donare all’umanità un futuro di pace.

Vostro Padre Livio