SIAMO DAVVERO  CERTI CHE LA MADONNA VINCERA’ E CHE IL  MONDO CAMBIERA’?

Cari amici,

ciò  che colpisce nei sei veggenti di Medjugorje è la totale fiducia nella  Madonna e l’  assoluta certezza del trionfo del suo Cuore Immacolato.

Noi invece siamo spesso incerti e non ci lasciamo coinvolgere  fino in fondo. Dobbiamo fortificarci nel  nostro intimo, perché nel tempo dei segreti non potremo essere  canne  al  vento che si piegano qua e  là.

La Madonna ha voluto mettere in chiaro fin dai primi tempi che suo Figlio avrebbe vinto la battaglia che Satana ha scatenato per conquistare le anime, anche se il potere delle tenebre purtroppo  non sarebbe rimasto a mani vuote.

La salvezza eterna delle anime è il primo obbiettivo della lunga presenza della Gospa. Satana è indicato come il nemico che si oppone strenuamente ai suoi piani e che, oggi più che mai, cerca in tutti i modi di trascinare l’umanità sulla via della rovina.

Il drago sciolto dalle catene ha acquisito una tale forza da tentare di mettere se stesso al posto di Dio. La Madre ha manifestato più volte la volontà di salvare tutti i suoi figli. Quanti però si salveranno dipenderà anche dall’impegno di tutti quelli che hanno risposto alla chiamata.

Gli appelli e gli ammonimenti che si ripetono, rivelano il cuore straziato della Madre di Dio che versa lacrime di sangue per i suoi figli che si perdono nel peccato. La vittoria di Maria sarà tanto più piena quanto maggiori saranno le conversioni e le anime che tornano a Dio.

Dovremmo comprendere che un evento della portata delle apparizioni di Medjugorje non può essere liquidato banalmente come un fenomeno periferico nella vita della Chiesa.

 Se la Madonna si è impegnata così a lungo e in un modo così accorato è perché l’opera di Dio, che è la Chiesa e la sua missione, è sottoposta a un assalto mortale.

Un numero grande di anime va all’inferno, rivela la Regina della pace e Satana vuole distruggere il pianeta sul quale viviamo. Il trionfo di Maria va dunque visto nella prospettiva delle anime salvate e di un futuro di pace per l’umanità.

Il trionfo di Maria sulle potenze del male non è condizionato, ma è certo. Questo non significa che la Madonna vincerà da sola, come se la nostra risposta fosse ininfluente.

Lei è sicura che avrà una risposta sufficiente da parte nostra e lo manifesta al termine di ogni messaggio alla parrocchia: “Grazie per aver riposto alla mia chiamata”.

La Madre ha ribadito questa certezza anche nei momenti in cui i suoi figli si sono allontanati dal suo Cuore. Ha sempre creduto in loro ed è sempre riuscita a rimetterli sulla retta via.

Anche dopo gli ammonimenti più severi ha riaffermato la sua fiducia, non lasciando mai nessun dubbio sulla realizzazione dei suoi piani.

La Madonna a Medjugorje è venuta come “Regina”, con una corona di dodici vivissime stelle intorno al capo, a indicare la ineluttabilità della sua vittoria.

 Pur essendo instancabile nell’esortare alla conversione, indica con sicurezza un tempo di pace per la Chiesa e per l’umanità. Il trionfo futuro è però preparato oggi, dalla conquista dei cuori.

Ogni cuore che si apre è un motivo di speranza e  preannuncia la vittoria: “”Cari figli, vengo a voi come Madre con doni. Vengo con amore e misericordia. Cari figli, in me c’è un cuore grande. Desidero che in esso siano tutti i vostri cuori, purificati col digiuno e la preghiera.”

“Desidero che insieme, per mezzo dell’amore, i nostri cuori trionfino. Desidero che attraverso questo trionfo vediate la vera Verità, la vera Via, la vera Vita. Desidero che possiate vedere mio Figlio”

La  nostra certezza nella vittoria  di Maria cresce nella  misura in  cui Lei vince in noi. Più siamo suoi e  più siamo in grado di guardare al  futuro senza paura. La Madre  prepara la vittorio dei suoi figli, giorno dopo giorno, nel silenzio e  nell’umiltà.

Vostro Padre Livio