COMMENTO AL  MESSAGGIO DEL  25 GIUGNO 2022

La divisione  è  forte  e  il  male opera  nell’uomo come  mai fin’ora”

Cari amici, 

in una cornice  di folla  festosa si è  celebrato a  Medjugorje il 41.mo anniversario delle apparizioni della Regina  della pace.

In questi due  anni e mezzo di Covid i pellegrinaggi non sono mai stati interrotti del tutto e in  particolare  i parrocchiani non hanno mai cessato di essere  presenti ogni sera  al Rosario e  alla Santa  Messa.

Il  giorno dell’anniversario ha visto arrivare una grande  folla di pellegrini da varie parti del mondo,  che hanno manifestato la loro gratitudine per  questa nuova  primavera.

La   Madonna  ha aperto  il  suo messaggio con parole di gioia edi ringraziamento  per i  sacrifici e le  preghiere che sono state  offerte   per  le   sue  intenzioni. 

La  Madre ha subito ricordato  ai suoi figli che siamo con Lei al centro di una grande battaglia spirituale    contro satana,  che   vuole  distruggere  il  mondo e  impadronirsi delle  anime con l’odio e con la  guerra.

Per  questo ci ha ricordato che  ognuno di noi è importante  nel  piano di salvezza  che Lei ha predisposto per  tutta l’umanità.

Si tratta   in primo luogo della salvezza eterna  delle  anime,   ma  anche  del nostro futuro,  perché  il maligno vuole distruggere le  nostre  vite e  il  pianeta  sul quale viviamo.

La Madonna ci rassicura con  la sua presenza,  ma  nel medesimo tempo ci incoraggia a cooperare con  Lei con la nostra fede,  la  nostra  preghiera  e  la nostra testimonianza.

Si tratta della collaborazione  personale di ognuno  di noi,  perché  l’amore  vinca  l’odio,  la verità  vinca  la  menzogna  e  la preghiera  vinca l’empietà.

Nella  seconda  parte  del messaggio la  Madonna ci ha richiamato la  realtà  della  situazione  drammatica  nella quale  l’umanità  si trova.

Satana  infatti,  sciolto dalle  catene, lotta con  tutte  le sue forze  per diffondere l’odio e   la guerra  e  per  portare  così l’umanità  nell’abisso del male.

Siamo entrati nel grande  combattimento escatologico dell’Apocalisse, quando  la potenza  del male raggiunge la  sua massima  espressione e tenta  di prevalere contro Dio.

 Mai infatti la Madonna aveva usato parole così sconvolgenti: “ La divisione è forte e il male  opera nell’uomo  come  mai fin’ora” .

Queste  espressioni hanno  un senso solo se  riferite alla  battaglia degli ultimi tempi fra la Donna  e  il Drago,  quando avverrà il  trionfo del  Cuore  Immacolato di Maria.

Noi  però dobbiamo liberarci dalla  schiavitù del peccato in  modo tale  che lo Spirito Santo  operi in  noi e  attraverso di noi.

Infatti  è con  l’amore di  Dio diffuso nel cuore  di ognuno di noi che la  potenza del male  viene  vinta,  che  l’umanità viene  salvata e  che  il  mondo entrerà in  un tempo  di pace.

Vostro  Padre  Livio