Dobbiamo ascoltare Dio che ci ama, che desidera salvarci e guidarci verso una vita nuova

Caro Padre Livio,

il messaggio della Regina della pace di ieri sera è un fascio di luce celeste che illumina le tenebre di questo mondo. Inoltre le rivelazioni di Marija, sia pure velate, ci aiutano a capire più in profondità quello che la Madonna vuole dire al nostro cuore.

In particolare vorrei sottolineare alcune cose che sono un motivo di incoraggiamento e di speranza.

In primo luogo la Madonna ha aperto il messaggio dicendo che ascolta il nostro grido e le preghiere per la pace. E’ chiaro che vuole esaudirci e non solo ascoltarci.

La gente, molto più spaventata che al tempo del Covid, quando sia aggrappava alla “scienza”, ha incominciato davvero a pregare e, speriamo, a ritornare alla pratica religiosa e alla vita cristiana.

La Chiesa, grazie al Santo Padre, si è trovata miracolosamente ai piedi della Madonna, come alla “Sola” che può dare ai suoi “Cari figli” il dono della pace.

Tutto questo, se unito a un deciso ritorno al Sacramento della Confessione e all’Eucaristia , fa dire alla Madonna che è possibile uscire dalla crisi.

Marija, se ascoltiamo attentamente la sua telefonata, ha fatto capire che l’uso di ordigni atomici non è all’ordine del giorno, ma (se non ho capito male) potrebbe riguardare il tempo dei segreti.

La Madonna però ha voluto aprire orizzonti di speranza, assicurandoci che con la conversione potremo “vivere bene sulla terra”.

Inoltre ha ribadito che, se ascoltiamo Dio che ci ama e vuole salvarci, ci condurrà verso una” vita nuova” , cioè “il mondo nuovo della pace” verso il quale la Madonna ci sta guidando.

Grazie infinite per Radio Maria.

Paolo

Caro Paolo,

concordo con te sulla grande speranza che inonda questo messaggio.

Vorrei ricordare che la Madonna fa ancora una volta l’accenno a satana “che da anni lotta per la guerra”.

In questi giorni satana voleva terrorizzarci, ma la Madonna è intervenuta per rasserenarci e per indicarci di nuovo la via della salvezza.

Adesso tocca a noi.

Padre Livio