Il diavolo si può convertire ?

Carissimo P.Livio mi chiamo Orietta e le scrivo dalla provincia di…. .La ringrazio per tutto quello che ha fatto (la seguo da più di 25 anni )e sta facendo per il mio nutrimento spirituale .Avrei molte cose da chiederle ,ma vorrei porre la sua attenzione sull’argomento che ha trattato oggi durante la lettura della cronaca e della storia :il diavolo .

Mi è capitato di partecipare alla S Messa in un noto santuario e durante l’omelia ho ascoltato queste parole :se il demonio si pentisse Dio nella sua infinita misericordia lo perdonerebbe .

 Avrei un grande bisogno che lei facesse chiarezza su ciò ,sia per me che per molte altre persone, dal momento che questo argomento ultimamente si sente dire frequentemente e soprattutto come rispondere esaustivamente a questi sacerdoti .

La incoraggio a continuare la splendida missione che Maria le ha donato :guidare le barche delle vite degli ascoltatori attraverso le dolci e sapienti onde di Radio Maria !

Un caro abbraccio e una preghiera per la mia famiglia .

Orietta 

Cara  Orietta,

L’insegnamento di Gesù e della Chiesa è che l’inferno è eterno e questo vale sia per  i demoni come per le  anime che lì si trovano.

Le  parole di Gesù : “Via da  me  maledetti nel  fuoco eterno”  sono molto chiare e non si possono cancellare.

Si cerca di demolire questa verità  di fede invocando la Divina Misericordia che, alla fine, assolverebbe tutti e porterebbe tutti in  paradiso.

Ma questo  ragionamento non sta in piedi perché chi è nel  luogo della perdizione eterna odia Dio e rifiuta  la sua   misericordia.

L’inferno esiste  non per difetto della divina  Misericordia,  ma perché viene disprezzata e rifiutata.

Al riguardo la Regina della  pace  ha dato una spiegazione  molto  convincente:

“Oggi molti vanno all’inferno. Dio permette che i suoi figli soffrano nell’inferno perché hanno commesso colpe gravissime e imperdonabili. Coloro che vanno all’inferno non hanno più possibilità di conoscere una sorte migliore. Le anime dei dannati non si pentono e continuano a rifiutare Dio. E lì lo maledicono ancor più di quanto non facessero prima, quando erano sulla terra. Diventano parte dell’inferno e non vogliono essere liberate da quel luogo”(25 Luglio 1982).

I Sacerdoti devono essere fedeli e  seguire la Dottrina della Chiesa perché il danno per le  anime sarebbe irreparabile.

Ave Maria

Padre  Livio