DOMENICA 20.MA  DEL  TEMPO ORDINARIO

Cari amici di Radio Maria ,

rallegriamoci  in questo  giorno benedetto nel quale  Gesù è risorto e ci ha liberato dal potere delle tenebre, del male e della morte che affligge la nostra vita.

Apriamo i nostri cuori ed eleviamo gli occhi al Cielo che è  la  meta del  pellegrinaggio della nostra vita. Camminando con Cristo risorto tutto diventa sopportabile e ogni istante del tempo che passa ci fa presagire la gioia dell’eternità.

Gesù ci  attende in Chiesa  per celebrare il sacrificio della Redenzione, per  nutrirci con  la sua Parola e fortificarci con L’Eucaristia.

Facciamo della partecipazione  alla S.  Messa domenicale il punto focale della nostra settimana.

Gesù nel vangelo ci racconta la parabola della preghiera  del Fariseo e del pubblicano.  Il primo, accecato dalla presunzione,   loda se stesso dinanzi a Dio e disprezza gli altri.

Il secondo invece si batte il petto con la  bella invocazione: O Dio , abbi pietà di me peccatore”.

E’ il pubblicano ad essere perdonato, perché “chi si esalta sarà  umiliato e chi si umili sarà  esaltato”

Vostro Padre Livio