Noi cristiani sì che ci godiamo la vita

Carissimo Padre Livio,

noi innamorati di Gesù e Maria ci godiamo la vita, non gli atei, come pensano! Loro se la godono nel modo sbagliato, noi nel modo meraviglioso. Io mi godo la vita quando passeggio sui monti e ammiro le meraviglie che Dio “con le dita ha modellato”; godo quando prego e mi commuovo nell’ammirare tutto quello che è stato creato “per mezzo di Lui”. 

Godo quando vado a letto e penso che Maria mi sorride dal Paradiso e accarezza la mia dolce mamma, già là con Lei. Godo quando posso fare del bene a qualcuno, nel mio piccolo, e mi sento felice. 

Godo talmente che mi sento “tirata sù” in Paradiso, come se mi staccassi dalla miseria di questo mondo. E le difficoltà, le lacrime, i dolori li offro a Maria e io  … mi sento leggera e sollevata. 

Gli atei si godono la vita con, come dice Lei, con le cose di mondo (spesso alcool, droghe) che li portano alla distruzione fisica e morale. Poi, quando se ne accorgono, hanno perso tutto: perché il demonio è un “pessimo pagatore”, come dice sempre Lei.

Un carissimo saluto,

Lorella