La vita è passeggera  e senza  Dio non ha senso

Caro padre Livio,

sono Christian, e oggi ascoltando la prima lettera di san Paolo ai Corinzi ho pensato a Lei.

In particolare quando san Paolo dice che “se noi abbiamo avuto speranza in Cristo soltanto per questa vita, siamo da commiserare più di tutti gli uomini” (v. 19).

Lei, padre Livio, ci ha ricordato più volte che tutto passa, si consuma, finisce: anche questa nostra terra, cui teniamo così tanto, finirà e sarà distrutta, con tutte le opere dell’uomo. 

Nel mondo dello sport, della musica, del cinema si stilano classifiche su chi sia il migliore, si parla di quali opere d’arte o prestazioni sportive rimarranno nella storia. Ma quale storia? Ciò che, invece, rimane è il regno di Dio, la vita eterna, la vita di comunione in Paradiso

Se solo capissimo che non c’è una persona migliore di un altra come sarebbe liberante tutto questo e che nulla va perduto di quello che viviamo nell’amore, perchè Cristo risorto dà eternità ai nostri atti umani.

La ringrazio per l’attenzione rivoltami e continuo a seguirLa con affetto.

Un caro saluto

Christian