Quando la sera vediamo la TV non riusciamo più a pregare

Caro Padre Livio,

a proposito della tv: da quando ho letto tutti i messaggi della Regina della Pace e soprattutto quelli dei primi dieci anni di apparizione, non accendo più la televisione. È vero, la Madonna a Medjugorje ci ha invitato a spegnere la TV. Ed io l’ho fatto andando contro ogni regola di oggi e posso garantirle che la Nostra Mamma Celeste ha ragione.

Quando la sera vediamo la TV non riusciamo più a pregare. E ve lo dice una persona attaccatissima a quel rettangolo.

Quando siamo stati in lockdown la sera dopo aver cenato e fatto i piatti mi rifugiavo in camera, mi inginocchiavo davanti al Crocifisso e fino a mezzanotte, l’una di notte, pregavo con gli occhi chiusi davanti a Gesù e la Madonna del Rosario. Tutte le sere era così.

E non può immaginare che disinteresse ho iniziato ad avere per tutti i programmi politici e talk show.

Programmi insulsi e senza senso. Vuole mettere invece quanto è bello leggere un bel capitolo della Bibbia e farne una bella meditazione? Oppure leggere la vita di Gesù e Maria attraverso le rivelazioni private? Oppure intrattenersi a parlare davanti a Gesù Crocifisso?

Nel petto il cuore sembra farsi piccolo piccolo, sembra che ti fa dolcemente male, il respiro però si allarga, si fa più profondo e tu senti una tenerezza difficile da descrivere nei particolari……

Non mi importa se non so tutto di tutti, non mi importa se non seguo l’ultimo seguace di Tik Tok, non mi importa di essere sempre aggiornata sull’ultima notizia.

Voglio vivere una vita semplice, fatta di poche cose ed avere il tempo di trascorrerla con Gesù e Maria. Alzare gli occhi al cielo durante un bellissimo tramonto d’inverno e pensare al Padre Celeste che ce lo ha regalato. Guardare fuori dalla finestra e vedere un giardino d’inverno che riposa tra i cespugli di foglie secche.

Affacciarmi al balcone di casa e guardare il cielo e Benedire il Signore per averci regalato un cielo così azzurro, attraverso il quale lui ci guarda e noi invece rifiutiamo.

Perciò ho imparato a vivere bene senza tecnologia, un pò di email trasferite sul cellulare. Ma niente tablet, internet a casa, niente computer fisso, niente canoni per vedere film e serie TV.

Capisce bene che se non ho Facebook l’unico modo per vederla è su YouTube. Ed è questo l’unico svago che mi concedo.

La notte, quando torno a casa, apro subito i suoi interventi del giorno e mentre mangio qualcosina, lei mi fa compagnia e mi insegna tante cose che prima ne ignoravo anche l’esistenza.

Purtroppo caro Padre Livio, in passato vivendo da sacrilega tante cose non le ho ricevute di insegnamento e quindi non conoscevo niente della fede cristiana.

Grazie a lei e alle sue catechesi, ho imparato tante cose sulla fede, sulla Confessione, sulla Santa Messa…. Cose che nessuno mi ha mai insegnato. Nemmeno a Catechismo. 

Che il Signore vi benedica”

Con  affetto Lorena